Riccardo Calafiori, Foto BOLOGNA FC
Riccardo Calafiori, Foto BOLOGNA FC

Dopo la vittoria di oggi pomeriggio, del Bologna sul Lecce, arrivano le parole del tecnico del club felsineo, Thiago Motta, il quale ha parlato ai microfoni di Sky Sport delle condizioni fisiche di Riccardo Calafiori. Oggi il difensore centrale non ha concluso la gara contro i salentini e, a quanto pare, la sua presenza potrebbe essere a rischio per la sfida tra il Bologna e la Fiorentina, sfida che avrà luogo mercoledì allo stadio Dall'Ara. La partita è un recupero della gara non disputata in passato a causa dell'impegno dei viola in Supercoppa Italiana.

thiago motta conferenza stampa

Ecco cosa ha detto Thiago Motta su Riccardo Calafiori:

 "Calafiori ha preso un colpo, inizialmente pensava di poter continuare poi invece abbiamo dovuto giocare qualche minuto in dieci".

La carriera di Calafiori

ll tecnico quindi rischia di non avere in campo il pilastro difensivo rossoblu. Calafiori muove i primi passi nel mondo del calcio nella Petriana, società calcistica della capitale, entrando a far parte del settore giovanile della Roma all'età di 9 anni. Con il club giallorosso percorre tutta la trafila delle giovanili firmando il suo primo contratto professionistico il 16 giugno 2018. Il 2 ottobre seguente, nel corso della partita di Youth League contro il Viktoria Plzeň, è vittima di un grave infortunio che comporta la rottura di tutti i legamenti del ginocchio sinistro, dei menischi e della capsula e ne mette a rischio la carriera. Rientra in campo il 16 settembre 2019, dopo quasi un anno di stop, giocando con la Primavera l'incontro di campionato vinto 6-3 contro il Chievo ed un mese più tardi riceve la sua prima convocazione con la prima squadra, in occasione della gara di campionato contro il Milan. Il 1º agosto 2020, a 18 anni, debutta fra i professionisti giocando da titolare la gara dell'ultima giornata di Serie A, vinta 3-1 contro la Juventus all'Allianz Stadium, dove si vede annullato un gol e si guadagna il rigore poi trasformato da Diego Perotti per il momentaneo 2-1. Nella stagione seguente viene inserito in prima squadra, e il 26 novembre debutta in UEFA Europa League nel successo della fase a gironi sul CFR Cluj (2-0). Nella gara successiva, giocata il 3 dicembre contro lo Young Boys, segna il suo primo gol in carriera con un tiro dalla distanza, contribuendo così alla vittoria finale (3-1). Nella stagione 2021-2022 viene confermato nella rosa della prima squadra, ora allenata da Josè Mourinho. Il 16 settembre 2021 debutta in UEFA Conference League, disputando da titolare la gara casalinga contro il CSKA Sofia (5-1). Nella prima parte di stagione ottiene 9 presenze totali tra campionato e Conference League. Il 14 gennaio 2022, per trovare più spazio, passa in prestito al Genoa. Debutta con i liguri tre giorni più tardi, nella gara di campionato persa contro la Fiorentina (6-0). Si ritrova tuttavia frenato da infortuni e scelte tecniche, ed ottiene solamente 3 presenze con il Genoa che a fine stagione retrocede in Serie B. Rientrato alla Roma, il 31 agosto 2022 viene ceduto a titolo definitivo al Basilea per 1,5 milioni di euro e il 40% di una futura rivendita. In Svizzera trova spazio, anche come difensore centrale nella difesa a 3, e ottiene 34 presenze complessive tra campionato, coppa nazionale e Europa Conference League, realizzando anche un gol nella competizione europea. Il 31 agosto 2023, a stagione già iniziata, fa ritorno in Serie A, venendo acquistato per 4 milioni di euro più bonus dal Bologna allenato da Thiago Motta. All'inizio della stagione, vista anche l'indisponibilità di Lucumí, viene utilizzato con continuità da difensore centrale, fornendo ottime prestazioni. Calafiori viene impiegato nelle nazionali giovanili italiane sin dall'Under-15. Viene convocato per la prima volta in nazionale Under-21 da Paolo Nicolato ed esordisce con gli Azzurrini il 3 settembre 2021, sostituendo Udogie al 63º minuto della partita vinta per 3-0 contro il Lussemburgo a Empoli, valida per le qualificazioni all'Europeo 2023.

La sfida tra Bologna e Lecce

Per quanto riguarda il match odierno, il Bologna ha battuto il Lecce con una sonora sconfitta. Al 5' Sam Beukema ha segnato il primo gol della partita, seguito poi dalla doppietta di Riccardo Orsolini al 27' e al 49'. L'ultima rete rossoblu è stata quella di Jens Odgaard al 72'. La partita si così è conclusa sul 4 a 0.

 

Ufficiale: Liverani alla Salernitana al posto di Inzaghi
Partita numero 200 per Rolando Mandragora in Serie A

💬 Commenti