Fiorentinauno
Fiorentinauno

Il giornalista Massimo Sandrelli ha parlato del momento viola ai microfoni di Radio Bruno.

Queste le sue parole:

"In campionato c'è bisogno di risollevare la testa, credo che la partita di Conference abbia dato energie e domani c'è la possibilità di raccogliere qualche punto importante. Questa squadra è alla ricerca di se stessa, pirandelliana, con undici personaggi in cerca d'autore. Italiano? Sta pensando a qualcosa di diverso, non può trascurare il fatto che la Fiorentina tiri poco in porta: tranne Bonaventura, in pochi ci provano. La qualità media nel complesso è bassa, la macchina costruita sta soffrendo perché non riesce a trovare le soluzioni che vengono cercate.Rispetto all'anno scorso ci aspettavamo qualcosa in più. Nzola aveva una buona reputazione ma lo vedo in difficoltà, Beltran è un giovane interessante ma non sono figli del gol e in generale la velocità di esecuzione è bassa. Kouamé fa tante cose, spesso in maniera maldestra, fisicamente è forte e imprevedibile, rispetto agli altri due ha fatto vedere qualcosa in più. Quelle della Fiorentina sembrano partite di pallanuoto, dove la palla ruota intorno alla lunetta. Manca l'uomo che superi l'avversario mettendo in difficoltà la difesa con un tiro o un cross arretrato: quando parlo di qualità mi riferisco a questo. Manca il giocatore che scardini le difese, che entri in area con un dribbling, lo stesso Nico Gonzalez gioca molto esterno e dunque perifericamente. Sono proprio poche le combinazioni che portino alla conclusione. L'unico faro è Bonaventura, che ci prova con iniziative personali".

Bonaventura

Leggi anche:

https://www.fiorentinauno.com/news/47264468486/della-rocca-terracciano-a-salerno-perse-il-posto-ma?et

Della Rocca: “Terracciano? A Salerno perse il posto, ma…”
Nzola, messo alle strette da Italiano, rischia la bocciatura

💬 Commenti