Frey
Frey

L'ex viola, Sebastien Frey è intervenuto a Centro Suono Sport per ricordare il direttore generale Joe Barone

Oggi piangiamo e ricordiamo Barone

Appena c'è stato il cambio di proprietà, mi ha chiamato per incontrarmi. Voleva affidarmi un ruolo nella nuova Fiorentina. Siamo poi rimasti in contatto nonostante i suoi impegni, con la costruzione del Viola Park. Lui è stata la presenza costante, ha preso a cuore Firenze e ha dato tanto al club. Sono triste. Dovremo fare ancora tanto altro per far crescere la Fiorentina e oggi piangiamo, ma mi impegnerò per realizzare il suo sogno. Con Barone mi sono anche scontrato qualche volta, avendo opinioni diverse ma sempre per il bene della Fiorentina. Insieme a Commisso le ha dato credibilità ed è stato un grande dirigente. Lascerà un grande vuoto perché era una figura emblematica. Cosa mi ha stupito? Mi ha fatto tanto piacere Giancarlo Antognoni e il suo messaggio veramente commovente, nonostante la rottura

Barone

 

Le parole di Monti 

Intervenuto a Radio Bruno, Gianfranco Monti ha parlato cosi di Joe Barone:

Ho vissuto questi giorni molto male. Se ne va una persona giovane, che lascia una moglie e quattro figli. In questi momenti ti passano mille cose per la testa. Ha avuto momenti di alti e bassi, ma è stato un grande dirigente. Benassi ha scritto un bellissimo messaggio, come tanti altri giocatori con cui ha avuto degli scontri. Entrava al Viola Park alle otto di mattina e usciva alle nove di sera. Barone ha dato la vita per la Fiorentina. Firenze è questa, nonostante le critiche nei momenti bui la città si unisce. Joe Barone cercava sempre di difendere la squadra. Si occupava di tutto. Vedere Rocco piangere e cercare gli abbracci dei tifosi è stata una scena commovente. Quando mi toccavano Firenze e la Fiorentina a Roma diventavo una pantera

 

Quanta qualità a destra per la Fiorentina, chi è più forte tra Kayode e Dodo?
Barone, Commisso più che un collega ha perso un amico

💬 Commenti