L'ex agente e tifoso della Fiorentina Furio Valcareggi è intervenuto ai microfoni di Lady Radio per parlare dei principali temi in casa viola. Valcareggi si è soffermato in particolare su Gaetano Castrovilli, Vincenzo Italiano, il tecnico del Torino Ivan Juric e Riccardo Sottil che secondo la sua opinione potrebbe fare molto di più di quello che si vede in campo Di seguito le sue parole.

L'ex agente Furio Valcareggi
Furio Valcareggi

Le parole di Valcareggi

“Se Vincenzo Italiano dovesse decidere di rimanere a fine stagione, come credo, allora avrà ragione di chiedere alla società qualcosa in più rispetto a ciò di cui dispone oggi grazie alla società. Castrovilli? Secondo me è il miglior giocatore in rosa, io lo avrei fatto capitano della squadra. Ha disputato tre volte il torneo di Viareggio, è stato ceduto in prestito per poi tornare a Firenze, ha senso di appartenenza. Juric? Come allenatore a me piace, è esigente, un martello. Claiton che è un mio assistito e lo ha avuto come tecnico al Crotone me ne ha sempre parlato benissimo. Il suo Torino gioca marcando a uomo e non è semplice da affrontare. Sottil? Dovrebbe mettersi al Viola Park insieme ai dirigenti rivedendo le proprie partite per rendersi conto di quello che combina in campo. Ha un potenziale enorme e quindi bisogna essere enormemente arrabbiati con lui se non lo sfrutta a dovere. Fa dispiacere quando vedi un talento che non rende per quanto in realtà potrebbe. A Torino però deve cominciare lui la gara perchè squadra che vince non si cambia.”

Leggi Anche:

https://www.fiorentinauno.com/news/87328460294/torino-fiorentina-zapata-contro-belotti-la-sfida-nei-numeri-dei-due-centravanti

Nardella: "Linea Franchi-Rovezzano? Presentato il progetto"
Torino-Fiorentina: i convocati di Italiano, torna Dodo

💬 Commenti