Foto di Giacomo Morini ©
News

Pecci: "Ho giocato per la Fiorentina, ha una delle curve più importanti"

L'ex giocatore della Fiorentina Eraldo Pecci si è soffermato a parlare dell'importanza delle tifoserie nel calcio moderno

02.08.2022 12:40

L'ex centrocampista di Fiorentina Eraldo Pecci , è stato intervistato dal Corriere dello Sport per parlare del tema legato alla tifoseria. La Fiorentina ha raggiunto quota 20.000 abbonati, rimanendo tra le top del campionato.

 Queste le parole dell'ex calciatore: "Non penso che per un giocatore professionista il pubblico possa fare la differenza. Chiaramente può influire, facendo la sua parte. A volte capita anche che può essere la decisione di un arbi, ma sono cose rare" . Sull'affetto dei tifosi: "Io ho giocato per squadre come Fiorentina, Napoli e Torino, alcune delle curve più importanti e calorose del nostro calcio. Ma effettivamente quanti hanno vinto queste squadre? Non è così fondamentale se si relaziona ai risultati ottenuti. Per vincere servono i giocatori buoni" . Sul prossimo campionato: " Non esistono più giocatori che ti fanno la differenza, quindi conta molto quanto costruito l'anno prima. Il Milan ha vinto perché ha costruito i presupposti per farlo. I Maradona non esistono più al giorno d'oggi. Lo scorso campionato? È stato aperto fino alla fine, ma le big hanno fatto meno punti della stagione precedente. Ha tenuto tutti coinvolti, quindi è stato molto interessante" .

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Ag. Dragowski: "Spezia? Vogliamo che sia una scelta condivisa"