News

Italiano: "Così gestiremo l'inferno del Twente. Igor? Sarà disponibile ma..."

In conferenza stampa alla vigilia del match contro il Twente sono intervenuti Vincenzo Italiano e Pietro Terracciano

In conferenza stampa alla vigilia del match di ritorno contro il Twente sono intervenuti mister Vincenzo Italiano e Pietro Terracciano:

Comincia mister Italiano:

“Se si pensa di arrivare qui ed arroccarsi dietro, è il comportamento più sbagliato. Cerchiamo di fare quello che sappiamo fare con attenzione e qualità. E' una partita che può darci tanto per il futuro, la Fiorentina può avere qualcosa di diverso da proporre”.

Domanda per Terracciano:

Sul clima vissuto all'interno dello spogliatoio e sul momento personale vissuto:

“Col tempo si cresce. So che è un momento importante per tutti noi, non solo per me. Ci giochiamo gran parte della stagione scorsa. Sarà una partita importantissima e sentita da tutti. Al momento non guardo il passato, guardo al presente ed alla partita di domani”.

Domanda per Italiano:

Sulle statistiche positive sin qui ottenute sul campo e su cosa manca per avere maggiore controllo durante le partite:

“Questi numeri mi fanno un immenso piacere. Quando cerchiamo di ottenerle è una grande soddisfazione. Bravi a concedere poco all'avversario. Più che un calo fisico è stato un aspetto mentale con l'Empoli, rispetto a quanto fatto contro la Cremonese. Non siamo più arrembanti come fatto contro il Twente all'andata. Nel secondo tempo gli avversari ti prendono le contromisure ma anche noi ci abbiamo messo del nostro. Se dobbiamo cercare di fare una grande partita domani, dobbiamo farlo essendo sotto pressione. Lo stadio sarà pieno e spingerà, ma noi dobbiamo essere bravi a lavorare lo stesso. Possiamo fare bene. Tutte le partite nei minuti iniziali sono diverse rispetto a quelli finali. Sono momenti topici. Come dicono loro, troveremo un ambiente caldo e cercheremo soprattutto in quel momento di essere molto attenti. Queste sono finali e qualsiasi calciatore deve avere la percezione del pericolo altissima. Dopo questa è o paradiso o, come dicono loro, l'inferno. Questo è l'atteggiamento che dobbiamo avere, tanto dipenderà da quello. Ci giochiamo tanto. La pressione è normale che ci sia. La voglia di ottenere il massimo anche. Siccome questa è una partita che ti proietta in una competizione importante, è quindi importantissima per il futuro di tutti noi. Ci tengo ad andare avanti, come tutti. Lo faremo con tutte le nostre capacità. Ognuno di noi lo farà. E' una finale con l'1% in più rispetto all'avversario di passare il turno. Cercare di rendere una partita che sia orgoglio per tutti noi".

"Igor sarà disponibile. Sarà a disposizione per domani, decideremo il da farsi dopo la rifinitura. Per noi è un valore aggiunto, recuperiamo un giocatore di qualità e quella determina tantissimo per la squadra".

Ore 17.31 - Termina qui la conferenza stampa.

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter
Terracciano: "Sento di essere responsabile per questi ragazzi"