Allegri (ph. G.Morini)
Allegri (ph. G.Morini)

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della finale di Coppa Italia, Massimiliano Allegri ha commentato le voci sui pronostici che danno per favorita la banda di Gian Piero Gasperini, reduce dalla maiuscola prestazione contro la Roma di De Rossi. Ecco un estratto dell'intervista di Allegri, raccolto da tuttomercatoweb

Max Allegri mette in guardia la Juventus: contro la Dea serve compattezza

Abbiamo raggiunto l'obiettivo Champions con due giornate di anticipo e adesso abbiamo la finale contro una squadra che sta molto bene. Sarà complicata ma lo sapevamo. Gli faccio i miei complimenti per la finale di Europa League […] Atalanta senza Scamacca? Indipendentemente dalla tattica e dalla tecnica ci vorrà disponibilità in campo. Dobbiamo vincere più duelli possibili e dovremo affrontare nel migliore dei modi i momenti difficili che ci saranno sicuramente nella partita […] Noi superiori all'Atalanta? In finale c'è sempre il 50% di possibilità di vincere. Con loro le partite non finiscono mai e servirà portare dalla nostra parte gli episodi. Tutti danno l'Atalanta favorita e dovremo essere bravi, perché per tutti noi potrebbe essere l'ultima finale. Non è detto che la Juve possa giocarne un'altra l'anno prossimo. Domani servirà concretezza, se poi i nostri avversari saranno più bravi gli stringeremo la mano. 

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Gasperini prepara la sfida alla Juventus parlando dell'evoluzione della sua Atalanta

Modello Atalanta? Non è facile ma è replicabile sicuramente. Abbiamo dato fiducia e speranza alle squadre non di primissima fascia e che non hanno introiti ampi come altre squadre. Con le idee e con la capacità che ha avuto la società di fare plusvalenze incredibili, per poi reinvestire su altri giocatori facendo squadre altrettanto forti, siamo riusciti a migliorare sempre. Questo è stato il segreto di questa Atalanta in questi anni […] Carnesecchi, Scalvini e Ruggeri sono cresciuti molto e sono prodotto del vivaio. Poi ci sono Ederson, Koopmeiners che hanno valore incredibile e gli attaccanti hanno dato grande valore alla squadra. Se loro realizzano e fanno squadra si può fare bene. Il succo dell'Atalanta è questo, non abbiamo risorse a prescindere, te le devi creare. Se siamo arrivati a questo punto vuol dire che anche chi non ha certi numeri può sognare e può competere e raggiungere grandi traguardi.

Serie A, rigori contro e a favore: come si posiziona la Fiorentina
Sabatini: "Italiano mi ha fatto ricredere. Episodio bambina? Dispiace per chi..."

💬 Commenti

Edito da SoccerCommunication via Senese 230, Firenze (FI)

P. IVA 02014030676
Iscrizione Registro Imprese di Firenze: VRNLRD79L14E058I

Testata Giornalistica Registrata al Tribunale di Firenze Numero:
5993 del 6 Maggio 2015
Iscrizione ROC 31459
Direttore Responsabile: Alfredo Verni

Powered by Slyvi