Beltran
Beltran

Riccardo Trevisani è intervenuto ai microfoni di Radio Serie A per parlare della Fiorentina e dei suoi prossimi impegni a partire da quello con la Roma.

Trevisani

Queste le sue parole

“La Fiorentina un po' non se l'aspettava, un po' aveva una formazione rimaneggiata e ha dovuto dare tutto per rimetterla in piedi. Alla fine è arrivato il gol di Nzola, forse non a caso quando giocava insieme a Beltran, prima del rigore di Sottil. È stata la prova, se ce ne fosse bisogno, che le due punte possono giocare insieme. Poi ai rigori si è visto un Christensen in versione Grobbelaar e li ha massacrati mentalmente. È una fatica che la Fiorentina si ritroverà sulle gambe domenica contro la Roma”.

Conclude così

“Questi 120' possono pesare in vista di un match complicato contro una Roma in ripresa. La difficoltà della Fiorentina è più o meno sempre la stessa, c'è sempre qualcuno in difesa che va in confusione, ieri lo è stato per Yerry Mina. Nella Fiorentina basta che uno sbagli qualcosa e di fatto consegna la squadra all'avversario, il gioco di Italiano è molto bello e porta grandi risultati, ma è un gioco complesso in cui basta che un ingranaggio non gira e può finire malissimo”.

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo della Fiorentina senza perdere nessun aggiornamento, rimani collegato con FiorentinaUno.com per scoprire tutte le news di giornata sui viola in campionato e in Europa.

Sabatini: "Alla Roma non puoi regalare niente. Nzola il Lukaku di Firenze? Dico.."
Il commento: "Parisi? Periodo non semplice. Mercato? Ecco di cosa ha bisogno la Fiorentina.."

💬 Commenti