Come scrive questa mattina il Corriere Fiorentino, la vittoria della Fiorentina contro il Monza è stata importante e molto pesante non solo perché è arrivata in un turno nel quale quasi tutte le concorrenti si scontravano tra loro offrendo ai viola l’occasione per guadagnare punti preziosi, ma anche per il modo in cui è arrivata: senza soffrire, senza concedere e senza quell'immaturità che spesso aveva caratterizzato la squadra viola. Attenzione, ferocia, consapevolezza, concentrazione. Sono queste le qualità che in altre occasioni erano venute meno e che avevano condannato i viola anche quando non meritavano ma che richiedeva Vincenzo Italiano

Uno step di crescita

Il cambio di attitudine lo si è avuto dopo la partita contro il Milan, con la Fiorentina che ha infilato una striscia di 4 risultati utili consecutivi (3 vittorie e 1 pareggio contro la Roma) e ha subito soltanto un gol da Lukaku all'Olimpico. E così oggi Terracciano, un altro dei segreti della svolta, è quarto in serie A per clean sheet (5) e guida, al pari di Monza e Lazio, la quinta miglior difesa del campionato con 18 reti subite. Nelle prime due stagioni di Italiano, dopo 17 partite le reti subite erano state 22 in entrambi i casi. A cambiare non è stata soltanto la difesa, perché anche in attacco adesso i gigliati sono più diretti. Un calcio "all'Italiano" che all'occorrenza diventa all'italiana

 

italiano
Amrabat, il declino con lo United e il possibile ritorno a Firenze
Qui Verona, Chiusa la Curva per cori razzisti: Il comunicato

💬 Commenti