News

Live F1, Dodò: "Fiorentina? Felice per la mia carriera. Conference? Vogliamo la qualificazione"

Ecco la conferenza stampa di presentazione del nuovo terzino della Fiorentina, Dodò

Dalla Sala Stampa Manuela Righini, dello Stadio Artemio Franchi, si è presentato ai giornalisti presenti e ai tifosi collegati sui canali ufficiali della Fiorentina, il nuovo terzino destro viola: Dodò. Queste le sue dichiarazioni:

“Molto felice della mia carriera. La Fiorentina è la via per mostrare il mio miglior calcio e sono convinto che questa sarà una bella stagione”.

Vincere la Conference League? “Obiettivo di tutta la squadra qualificarsi. Credo che sia molto importante per la Fiorentina raggiungere questo obiettivo e poi lottare per la Champions in campionato”.

Come hai vissuto la situazione in Ucraina? “Dopo i fatti in Ucraina sono tornato in Brasile, dove ho fatto allenamenti specifici per mantenere il ritmo partita, non sapendo il mio futuro e che squadra potesse attendermi. Non sono ancora al cento per cento, ma penso già di poter alzare il livello da questa settimana”.

Scegliere la Fiorentina? “La Fiorentina ha fatto enormi sforzi per prendermi. Hanno creduto nella mia serietà e professionalità. Credo che sia stata la mia migliore scelta per me e la mia famiglia”.

De Zerbi ti ha consigliato la Fiorentina? “Ho parlato con De Zerbi e mi ha consigliato di venire qui. Il supporto di De Zerbi è stato importante e vedo molte somiglianza tra lui e Italiano. E' un allenatore che dà fiducia, anche se non sono al cento per cento”.

Dove devi migliorare per adattarti al calcio italiano? “Ho giocato con Inter e Atalanta. Sono consapevole che in Italia è fondamentale la marcatura a uomo in fase difensiva. Ho parlato con Roberto Carlos e mi ha preparato. Sarà importante questa esperienza anche per migliorarmi sotto questo punto di vista”.

Cremonese? “Ho voglia di scendere in campo e so che mi troverò davanti ad una tifoseria molto passionale. Voglio rappresentare al meglio la viola e il mio calcio”.

Un giocatore a cui ti ispiri? “Un laterale può avere come punto di forza la fase offensiva, ma io ho punti di riferimento come Carvajal e Arnold. Per quanto riguarda i giocatori del passato mi sono ispirato a Cafù e Roberto Carlos”.

Prima di accettare la Fiorentina hai sentito qualche giocatore della viola o qualcuno che ci ha giocato in passato? “Sono molto amico di Igor e Cabral. Ho parlato con loro e mi hanno consigliato di venire qui. La viola ha sempre lottato per obiettivi e traguardi importanti”.

Te la sentiresti di partire titolare domenica o preferiresti un inserimento graduale? “Io voglio giocare fin da subito e sto dando il massimo in allenamento. Se l'allenatore vorrà farmi giocare, io sarò disponibile e pronto”.

 

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Pradè: "Lo Celso? Mai parlato col Tottenham. Biraghi-Nottingham Forest? Una bufala"
MANUEL CORDERO
Redattore di FiorentinaUno.com. I miei ambiti sono la storia del calcio e le sue applicazioni sul campo: la tattica. Racconto e osservo cosa accadde e cosa accade.