In casa Fiorentina in questi giorni a tenere banco non è solo il calciomercato ma anche, sempre e comunque la questione legata allo stadio e nello specifico al rimodernamento dell'Artemio Franchi: l'inizio dei lavori e dove potrebbe giocare la Fiorentina.

Eppur si muove

Qualcosa dal Governo si muove sullo stadio Franchi, apre così questa mattina La Nazione. Il governo Meloni "sta ragionando sul prolungamento" dei lavori di restyling dello stadio di Firenze e "su tutto ciò che potrebbe essere utile a garantire alla Fiorentina uno stadio nuovo". A riportarlo sarebbero fonti vicine al ministro Raffaele Fitto che aprono una speranza sulla buona riuscita dell'operazione Franchi. I ministeri si sarebbero mossi già prima della lettera di Nardella, aggiungono dall'esecutivo Meloni, in attesa di trovare una soluzione che possa non far spostare la Fiorentina dal proprio impianto.

Le possibili ipotesi

Come scrive il quotidiano restano diverse ipotesi che saranno affrontate dalla Prefettura di Firenze e che dovrebbe vedere anche la presenza del patron viola Rocco Commisso e del sindaco di Empoli. Oltre al Padovani, che andrebbe adeguato e per il quale l’amministrazione ha accantonato 10 milioni di euro (ma ne servirebbero altri 4 per i lavori), nelle ultime ore sarebbe tornato di nuovo in auge il Castellani, nonostante la ferma opposizione, per «motivi di ordine pubblico», della stessa prima cittadina.

commisso
Napoli-Fiorentina, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Supercoppa italiana
Faraoni, pronto a sposare la Fiorentina già a gennaio

💬 Commenti