Massimo Pavan (ph. screenshot YouTube)
Massimo Pavan (ph. screenshot YouTube)

Sabato pomeriggio l'Inter vincendo per 4-2 allo stadio “Olimpico” contro la Roma (24.a giornata di campionato), ha portato a sette i punti di vantaggio sulla Juventus, che questa sera sfiderà l'Udinese all'"Allianz Stadium" che dovrà per forza portare a casa il successo per rimanere aggrappata alla storica rivale, che tra l'altro il prossimo 28 febbraio, dovrà recuperare il match casalingo contro l'Atalanta.

Ci sono state però parecchie polemiche per il primo gol realizzato dalla squadra nerazzurra con Acerbi, per un possibile fuorigioco di Thuram, che al momento che la palla è entrata in porta, si trovava vicino a Rui Patricio, ma l'arbitro Guida, richiamato al VAR, ha giudicato la sua posizione passiva.

A riguardo è stato molto critico, il giornalista e tifoso juventino Massimo Pavan, che nel suo editoriale per il sito “TuttoJuve.com”, si è lamentato che ogni episodio dubbio di questa stagione, vada sempre a favore della squadra di Simone Inzaghi. Di seguito vi riportiamo le sue parole.

Massimo Pavan

Massimo Pavan
Massimo Pavan

Massimo Pavan, le sue parole

L'Inter che vince a Roma chiude praticamente il discorso campionato, sette punti reali, dieci virtuali prima della sfida con l'Udinese sono un gap importante, insomma quasi definitivo. Con la Roma abbiamo visto quasi il copione della stagione, una partita equilibrata, un episodio dubbio ed una decisione pro Inter. Una cosa che abbiamo visto per tutta la stagione, nel dubbio si decide in una sola direzione. Questa volta, oltretutto, con la chiamata del Var che sette volte su dieci cambia le decisioni e questa volta che la conferma. Thuram non ostacola Rui Patricio, dicono, poi nei fotogrammi si vede il giocatore che chiaramente gli dà fastidio, ma alla fine anche annullarlo sarebbe stata una decisione al limite. Decisione difficile sorprende che nel dubbio si va sempre dalla stessa parte come da inizio stagione”. 

L'Inter poi è stata comunque brava a riprendere la partita, ma ancora una volta la ruota degli episodi ha girato dalla sua parte. Qui non si discute il valore di una squadra che ha dai sette ai dieci punti di vantaggio, semplicemente si discute la gestione degli episodi e del VAR che non lascia alcun dubbio su dove sia andato il campionato”. 

Per la Juventus sappiamo benissimo quello che deve fare ora, non deve assolutamente abbattersi c'è un secondo posto da difendere e magari sperare che qualcosa possa cambiare anche se appare molto difficile se non impossibile”. 

 

 

 

 

Squadra, Italiano e tifosi devono stare uniti per raggiungere l'obiettivo
Aperta la vendita dei biglietti per la trasferta di Empoli

💬 Commenti