Giorgetti
Giorgetti

Il giornalista de La Nazione Angelo Giorgetti ha parlato durante il Pentasport ai microfoni di Radio Bruno del match di questa sera tra Fiorentina e Milan.

Dopo 15 giorni di sosta la Fiorentina torna in campo

Il match di stasera è sospesa tra tante emozioni: una sentimentale che quella legata a Barone, ed una legata a quella della classifica. Per questi motivi a partita andrà affrontata nel miglior modo possibile, anche per ovvi motivi è molto difficile immaginare come la Fiorentina interpreterà questa partita. E’ gia molto complicato entrare nella testa di un singolo, non voglio immaginare cosa sia farlo in quella di un gruppo: sono molto curioso di come la Fiorentina si riaccenderà dopo questi ultimi 15 giorni di sosta. Da qui alla fine di Aprile si dovrà giocare praticamente ogni tre giorni. Qualcuno ha fatto paragoni con quello che è successo con Astori, Barone era una figura centrale per il club non per la squadra e per questo sicuramente sarà differente. Resta comunque il fatto che stiamo parlando di ragazzi che andranno in campo con una responsabilità in più sulle spalle

Esultanza di Beltran

Beltran al posto di Barak

Sono molto curioso di vedere come se la caverà questa sera Kayode contro un giocatore come Leao. All’andata il Milan era senza il portoghese, e sulla fascia destra viola giocava Parisi: devo sire che sono cambiate molte cose rispetto a qualche mese fa. Sono convito che Beltran sarà preferito su Barak, l’argentino ha dato dimostrazione di poter ricoprire più ruoli nella stessa partita. Mi aspetto una prova significativa da un giocatore che ha sfruttato tutte le opportunità che gli sono state concesse

Fiorentina, il calendario di aprile e maggio: quanti big match!
Napoli 0-3 Atalanta: Gasperini espugna il Maradona

💬 Commenti