Il giorno dopo la sconfitta contro il Sassuolo, i diversi quotidiani si esprimono sul tonfo della Fiorentina e su cosa non ha funzionato ieri.

Vecchie abitudini

Ha scrivere la propria disamina è Ernesto Poesio sulle pagine del Corriere Fiorentino. Infatti scrive come siano riemersi i vecchi difetti: sia in difesa che in attacco. Poi conclude così: " Zero punti dunque, una sconfitta che anche se non fa malissimo nel guardare la classifica, non deve essere sottovalutata anche dalla società perché è innegabile come ormai il divario, soprattutto sugli esterni, fra titolari e riserve sia importante. Un intervento sul mercato diventa dunque ormai necessario e non solo per inseguire sogni di Champions. Le prossime settimane misureranno le ambizioni. Anche fuori dal campo".

Le parole di Italiano

“Arrivano pochi gol in relazione a quanto creiamo. Nel girone di ritorno possiamo ancora crescere, perché abbiamo ampio margine di miglioramento. Spesso non riesco a capire come non riusciamo a fare gol. Lavoriamo per questo, ne parliamo con gli attaccanti ma non saprei cosa dirvi. Kuame in Coppa D’Africa, Nico e Sottil sono infortunati. Ho dovuto alzare Parisi, non avevo altre soluzioni. Ha dato bei palloni, è stata giusta l’idea. Il secondo tempo in crescendo mi fa restare tranquillo, un inciampo ci può stare”.

italiano
Napoli-Fiorentina, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Supercoppa italiana
Mercato, tutto su Ngonge: ecco le cifre per chiudere

💬 Commenti