News

Qui Monza, Di Gregorio: "Sono cresciuto come uomo e calciatore..."

Queste le parole del portiere del Monza Michele DI Gregorio, alla vigilia del match contro la Fiorentina

Il portiere del Monza, Michele Di Gregorio, ha parlato alla Gazzetta Dello Sport, alla viglia del match di Serie A contro la Fiorentina: “Se ripenso al 2017, quando esordii tra i professionisti a Renate, ritenevo questo percorso quasi impossibile. In cinque anni sono cresciuto come uomo e come giocatore, un processo di maturazione completo. Ho accettato il Monza subito, quando mi hanno chiamato. Credevo nel progetto fin dal principio. Ho fatto bene finora, ma posso fare ancora meglio”.

Continua: “Quando il nostro a.d. Adriano Galliani parla di “nuovo campionato” ha ragione. Ci sarà da fare nuove valutazioni, le carte verranno mescolate. Sarà come ripartire da zero, tra impatto mentale, preparazione e l’incidenza del mercato di gennaio. Chi ha chiuso in tranquillità non deve stare tranquillo e viceversa chi ha chiuso in affanno potrebbe trovare nuova linfa”. Inter? “Sarà come chiudere un cerchio, da bambino a uomo. Sono entrato nel vivaio interista a quasi 7 anni, aggregato ai Pulcini che erano più grandi. Sono originario di Corsico, alle porte di Milano, e ho iniziato subito in porta. Mi buttavo su ogni pallone, volevo sempre stare in porta anche quando giocavo con mio cugino”.

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Seria A, I match di domani