Vincenzo Italiano
News

Come attacca la Fiorentina: dal possesso ai tiri, il credo di Italiano

La Fiorentina ha certificato un modo di giocare a immagine e somiglianza del credo calcistico di Vincenzo Italiano: tanto possesso, ma diversi spunti di pericolosità

La sosta per lasciar spazio ai tanto discussi mondiali in Qatar volge al termine, e la Serie A si appresta a riaprire i battenti. Ma nel mentre le squadre si riavvicinano al terreno di gioco, questi giorni di pausa offrono lo spunto giusto per analizzare alcuni dati sulla prima parte di campionato. Nello specifico, in casa Fiorentina, ad attirare l'attenzione è il modo in cui i viola attaccano e, di conseguenza, si rendono pericolosi dalle parti dell'area di rigore avversaria. Una mentalità chiara ed, evidentemente, a immagine e somiglianza del credo calcistico di mister Vincenzo Italiano.

Possesso palla variegato

Tra le voci in cui la Fiorentina svetta rispetto alla grande maggioranza delle squadre italiane è il possesso palla. Infatti, con il 58% di possesso medio a partita, i viola sono secondi solo al Napoli nella speciale classifica. Un dato che, evidentemente, riflette la voglia degli uomini di Vincenzo Italiano di imporre il proprio gioco, indipendentemente dall'avversario. Una ricerca spasmodica della gestione della palla che, inevitabilmente, si traduce anche in un buon numero di passaggi totali eseguiti (475,8, con una percentuale positiva pari all'83,2%). Chiaramente, questo elemento influisce anche sul numero di passaggi chiave eseguiti in ogni gara: 12,7 (terza squadra in assoluto), di cui 10,3 sono corti (sempre al terzo posto nella classifica “di specialità”).

La palla, in ogni caso, non resta sempre “a terra”. Sì, perché una particolarità del gioco della Fiorentina, è anche quella di sfruttare la buona fisicità di cui dispone. Come, del resto, evidenzia il dato dei duelli aerei vinti (16 a partita, inferiore solo a Sampdoria e Hellas Verona). E che, ovviamente, gli permette di usare spesso e volentieri il lancio lungo come alternativa più che valida: sono, infatti, 37,5 i passaggi lunghi completati a partita, più di ogni altra squadra italiana. Di questi, 2,3 sono anche passaggi chiave.

Tiri: manovra e non solo

La gestione del pallone della Fiorentina è assolutamente propedeutica alla conclusione. Sì, perché i viola vantano un'ottima percentuale di tiri da azioni manovrate, ben 10,9 (terzo posto). In particolare, colpisce l'alto numero di cross funzionali alle conclusioni in rete, e in tutte le voci a riguardo gli uomini di Italiano svettano di gran lunga rispetto agli avversari: cross completati (6,8), cross sbagliati (16,6).

La manovra, però, non è l'unica arma a disposizione dei viola. Perché se, come detto, la fisicità della Fiorentina è di tutto rispetto, i calci piazzati rappresentano, di conseguenza, una buona arma a disposizione dei ragazzi di Italiano per far male agli avversari. Va letto in tal senso, quindi, il dato di tiri da calcio piazzato (4,3, terza squadra in assoluto), in virtù anche della buona percentuale di corner precisi (3,3, nessuno meglio dei viola) e di punizioni precise (12,3, terza in classifica). 

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
Plastino: "La Fiorentina può essere la sorpresa del campionato"