Foto ACF
News

VLAHOVIC, Feltri: "Ecco perché non mi ha convinto la strategia di Commisso..."

20.10.2021 13:32

E' intervenuto ai microfoni di Lady Radio il direttore di Libero Vittorio Feltri a commento della situazione riguardante Dusan Vlahovic, ma non solo:"Caso Vlahovic e Rocco Commisso? Non mi hanno convinto queste strategie comunicative. Ci sono situazioni che si potevano evitare, anche perché quest'anno la Fiorentina si stava rivelando più forte dello scorso anno. Con un po' di calma, credo che questa squadra possa essere competitiva. Anche con due innesti in più a gennaio. Ne sono convinto. Ha un bel gioco e disinvoltura in campo. Credo che questa vicenda possa avere dei risvolti negativi, ma con Italiano possono essere molto contenuti. Viola Park e stadio nuovo? Penso che le osservazioni a riguardo di Commisso siano fondate. Direi ai tifosi viola di avere un minimo di fiducia. I cambiamenti non portano subito soluzioni, ma a lungo andare possono farlo. Fare sane critiche? Certo che si può, purché siano ragionevoli. I fiorentini hanno il palato fino, perché in passato sono stati abituati a vedere squadroni. Quindi è chiaro che si possano incavolare un pochino. Ma rispetto agli anni scorsi, io il miglioramento l'ho visto. Sono abbastanza ottimista. Certo, ci sono alcuni problemi. Ma non sono irrisolvibili. Con calma e sangue freddo si possono risolvere. La Fiorentina ha anche il merito di allevare dei giovani molto bravi, e questo aspetto secondo me è stato un po' sottovalutato. Queste cose vanno perseguite. Problemi economici post-Covid nel calcio? Credo che il governo debba occuparsi dello sport trainante in questo Paese. Non solo per l'aspetto ludico, ma anche economico. Io seguo l'Atalanta con affetto e vedo capacità manageriali e gestionali che altre società non hanno avuto, per esempio. Manchester United-Atalanta? La vedrò a casa mia stasera. Anche se non mi faccio molte illusioni, perché mancano 5 titolari. Sarà difficile essere all'altezza. Ma la vedrò volentieri, specie per vedere cosa riuscirà a fare quel matto di Gasperini. Quale coniglio caccerà fuori dal cilindro. Ilicic? I suoi alti e bassi sono dovuti anche ad una malattia che lui ha avuto. E per riprendersi ci vuole tempo. E negli ultimi tempi si sta riprendendo. Piccoli? Vedo un'astuzia nel gioco che molti veterani non hanno. Simpatia per la Firoentina? Nata nel ‘56 quando ero un semi adolescente. E non ero mai stato allo stadio. I miei mi portarono allo stadio a vedere Atalanta-Fiorentina. I viola avevano una formazioni incredibile. Una squadra meravigliosa che giocava un calcio sublime. Il campo era bagnato per pioggia ed  un terzino dell’Atalanta, tale Roncoli ,marcava Montuori: ma era scivolato. Montuori si trovò da solo davanti la porta, avrebbe potuto segnare, ma tirò la palla fuori. Una sportività mai vista in vita mia, che mi fecero rimanere la Fiorentina nel cuore".

Commenti

FiorentinaUno, segui i nostri profili Social: Instagram, Facebook e Twitter
FIO-JUV 4-2, Trevisani: "Quel giorno vidi scene di ordinaria follia. Ai tifosi consiglio una cosa..."