Indiscrezioni

Ind. F1, le reali motivazioni del ritorno di Babacar in Italia

A breve scadrà il termine utile per rinnovare il prestito di Babacar con l'Alanyaspor, altrimenti il senegalese tornerà in Italia: non c'entra il rendimento sul campo

Khouma El Babacar potrebbe tornare molto presto in Italia. Si tratta di un passaggio che, come anticipato dalla nostra redazione lo scorso 29 dicembre 2021, potrebbe avvenire già in questa sessione di mercato invernale. E non perché il senegalese sia stato messo ai margini del progetto dell'Alanyaspor oppure perché i turchi non abbiano intenzione di riscattarlo: la realtà recita tutt'altro tipo di sceneggiatura.

Secondo quanto appreso, infatti, dalla nostra redazione di FiorentinaUno.com, la squadra turca vorrebbe assolutamente riscattare il giocatore dal Sassuolo, ma a precise e strette condizioni economiche imposte. Infatti, l'attuale situazione economica della Turchia non versa propriamente nelle migliori acque, vista anche e soprattutto la cosiddetta "crisi della lira turca".

Una situazione che costringerebbe l'ex viola, suo malgrado, ad accettare un ingaggio che potrebbe tranquillamente percepire giocando anche nella penisola italiana: con, tuttavia, le dovute differenze qualitative per quel che riguarda il livello del gioco rispetto a quello offerto dalla Süper Lig turca.

Oltretutto, il 2021 non ha per nulla sorriso al classe ‘93, visti anche i presunti problemi cardiaci occorsi e mal gestiti da alcuni medici turchi. Per questo e per altre motivazioni, Babacar vuole soltanto tornare a giocare a buoni livelli, come fatto d'altronde sino a qualche giorno fa e giocando in qualunque posizione del campo gli venisse richiesta dall'allenatore.

Ciononostante, con la maglia dell'Alanyaspor Babacar ha collezionato, in totale, 44 presenze, 17 gol e 2 assist.

Entro il prossimo 10 gennaio l'Alanyaspor ha comunque tempo per riformulare la propria proposta economica al giocatore, ma se i termini dovessero restare gli stessi, con grande probabilità Babacar sarà già in viaggio per tornare in Italia e cominciare una nuova avventura: magari in Serie B.

Come anticipato da noi, e confermato di recente anche dall'edizione di Pisa del quotidiano de La Nazione, le squadre che sarebbero fortemente interessate all'ingaggio del calciatore, al momento, risulterebbero essere il Pisa Sporting Club ed il Brescia. Si tratta di due compagini che lottano esclusivamente per la promozione in A e con le quali l'ex centravanti viola potrebbe, quindi, fare ritorno nella massima serie italiana.

Allo stato attuale delle cose, per i pisani si tratta di un mero sondaggio: nulla di più. Invece, le rondinelle bresciane sarebbero in netto vantaggio sull'operazione: in attesa dell'evolversi della situazione in terra turca. Si tratterebbe, nel caso, di un prestito con diritto di riscatto effettuato da parte del Sassuolo.

LEGGI ANCHE: Ufficiale, la ASL blocca l'Udinese. I bianconeri non partiranno per Firenze

LEGGI ANCHE: Vlahovic, confermata da L'onda l'offerta formulata dall'Arsenal 

Commenti

FiorentinaUno, scarica gratis la nostra App per iPhone, iPad e Android!
FiorentinaUno, segui i nostri profili social: Instagram, Facebook e Twitter