La Fiorentina cavalca per una corsa Champions, al momento l'ultimo posto disponibile è il quarto posto occupato da un grande Bologna anche se il Milan stesso quest'anno sembra vulnerabile (irraggiungibili al momento Inter e Juve). Stamane La Repubblica di Firenze  analizza le cinque ragioni che potrebbero permetterei ai ragazzi di Vincenzo Italiano di raggiungere il sogno di partecipare alla coppa dalle grandi orecchie. 

Convinzione del gruppo


A crederci sembra essere non soltanto la piazza, ma la squadra stessa, come testimoniato dale voci nei giorni passati di Kayode e Biraghi. La strada certo è ancora lunga, Italiano lo sa bene, ma l'entusiasmo spesso è la miglior cura per i giocatori. 

Fattore Italiano


7 punti in più rispetto ad un anno fa, 5 gol in più, 4 subiti in meno e una crescita anche dal punto di vista tecnico, che sembra definitivamente sbocciato. A ciò aggiungiamo il primo posto nel girone di Conference e il raggiungimento dei quarti di Coppa Italia. Il tutto spesso senza Bonaventura e/o Nico Gonzalez. Italiano ha creato un sistema (quasi) perfetto, è riuscito a mandare in gol 15 giocatori diversi ed ha fatto crescere, assieme al proprio staff, anche i portieri. 

Beltran


Terzo gol consecutivo in campionato che sono valsi 9 punti. L'argentino sta finalmente trovando la giusta continuità sotto porta nel momento in cui la squadra aveva maggiormente bisogno. In attesa che anche Nzola si riesca a sbloccare, Beltran sembra essersi finalmente preso l'attacco sulle spalle. 

La sofferenza delle big


Il Milan è in crisi, il Napoli peggio e le romane non riescono a trovare continuità di risultati. Vero, Bologna e Atalanta sono sempre lì a battagliare, ma in una stagione in cui i posti per andare nell'Europa dei grandi potrebbero essere addirittura cinque tutto può succedere.

Il mercato al momento giusto


Italiano è stato chiaro: servono almeno un laterale destro di difesa che faccia rifiatare Kayode in attesa del ritorno di Dodo e un esterno d'attacco che possa completare un reparto che pecca ancora di incisività. Adesso la palla passa alla dirigenza della Fiorentina.

fiorentina
Amrabat, il declino con lo United e il possibile ritorno a Firenze
Qui Verona, Chiusa la Curva per cori razzisti: Il comunicato

💬 Commenti